HOME
 
 

 

  

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 
 

 

 
 

 

 
 L'INTERVISTA Tel. 338 6965160   Fax 178 226 3888

          

 

Vito Torrente
  
«[...]Io faccio parte di un partito al quale ho dato la disponibilità di essere al servizio della città insieme anche ad altri partiti. Noi guardiamo con grande attenzione il Pdl ma la stessa attenzione abbiamo anche nei confronti del PD. Credo che in questo momento non sia importante individuare il candidato sindaco ma piuttosto è necessario lavorare per un progetto politico vero. Servono uomini capaci in grado di dare sostegno a questo progetto mentre i partiti ne dovranno essere i garanti.   [...]»

Fabio Pernice
  
«[...]Bisogna fare il tentativo di creare alleanze basate sulle questioni di merito e non sul fatto che portano semplicemente voti. Se questa deve essere l’idea da portare avanti anche se vinceremo non cambierà nulla. Una coalizione funziona se c’è un progetto, una cornice. Ad esempio, sono convinto che con l’Udc non ci si possa alleare perché abbiamo un’idea diversa dei valori.  [...]»

Nicolò Asaro
  
«[...]Io credo che non si può sempre delegare, è evidente che chi non fa non sbaglia, sono del parere che bisogna esserci, anche per capire come funzionano realmente le cose. Per il mio ideale di politica è il cittadino che deve avere la massima attenzione. Una politica al servizio del cittadino e non al contrario. Sono un cattolico moderato che mette in risalto i valori fondanti della famiglia e mi pongo in un'area di centro[...]»

Calcedonio Iemmola
  
«[...]Noi riteniamo questa essere una fase fondamentale, se, come partito, vogliamo dare un contributo politico ed amministrativo; se vogliamo contribuire a costruire, assieme ad altri, e senza alcun pregiudizio, un progetto amministrativo per la nostra città. Ovviamente questo è necessario che passi attraverso un confronto serio ed approfondito sui bisogni e le necessità della nostra comunità, sul ruolo che la nostra città può avere nel quadro dello sviluppo della nostra Provincia, e sul contributo che possiamo e/o vogliamo dare noi, aldilà dei ruoli .[...]»

Grande Uff. Ignazio Giacalone
  
«[...]Credo che il vescovo Mons. Mogavero, nella sua sensibilità sociale, con l'ausilio del Comandante della Capitaneria di Porto di Mazara, possa farsi carico di formulare un pressante invito utile solamente per avviare un tavolo di discussione tra le associazioni armatoriali e sindacati, allargandolo anche a rappresentanti politici locali e provinciali, al fine di individuare una piattaforma unitaria [...]»

Davide Palermo
  
«[...]I miei sogni e valori, oggi, sono le aspirazioni e i desideri d’ogni giovane che desidera vivere in un paese libero, vale a dire in un paese fatto di persone libere e responsabili, in grado di prendere in mano il loro futuro, di potersi scegliere un buon lavoro, da portare avanti con coerenza ed impegno, in modo da poter far crescere i propri figli in modo onesto e responsabile. Questi sogni e valori in questo momento si sposano perfettamente con quelli del mio partito, il PDL. [...]» 

Giuseppina Adamo
  
«Se le condizioni si creeranno sarò ben lieta di poter lavorare solo ed esclusivamente per la mia Città. Per me significherebbe apportare il massimo contributo, insieme ad un gruppo di persone delle più svariate professionalità, gente però che ama la propria città e che la vuole cambiata, ricostruita, rivista e soprattutto la vuole vicina ai mazaresi. Attualmente quel palazzo è come se fosse avulso dalla realtà che Mazara vive giorno dopo giorno, basta guardare le periferie o il centro storico ormai abbandonato. Sarà necessario cominciare a lavorare per ricostruire di sana pianta tutto ciò che è mancato in questo ventennio.[...]» 

Giovanni Quinci
  
«La prima proposta che abbiamo fatto riguarda l'addizionale IRPEF, come ben sapete l'addizionale IRPEF era stata bloccata con delle leggi finanziarie di Berlusconi fino al 2007. Prodi nella finanziaria del 2007 ha dato nuovamente la possibilità ai comuni di aumentare questa addizionale e l'amministrazione comunale con Macaddino ha preso la palla al balzo ed ha aumentato l'addizionale IRPEF con una determina sindacale dallo 0,2% allo 0,4%. [...]» 

          

 

Alessandro Culicchia   
  
«La condizione dei giovani Mazaresi si può tranquillamente definire la peggiore della provincia di Trapani per non dire della Regione.
Siamo nell'era in cui a livello Nazionale s'istituisce per la prima volta nella storia un ministero ad hoc con la Melandri , il ministero della gioventù.[...]
» 

          

 

          

Tony Scilla   
  
«La mia opinione la conoscono tutti e ormai penso che sia l'opinione della quasi totalità dei nostri concittadini. E' sotto gli occhi di tutti il fallimento amministrativo e politico del sindaco Giorgio Macaddino. 
Politico perché la menzogna con cui è stato eletto si è rivelata ben presto,[...]
Sotto l'aspetto amministrativo io penso che sia la peggiore amministrazione in assoluto, che mai la nostra città abbia avuto.[...]» 

          

 

          

Avv. Giovanni Tumbiolo   (ex assessore giunta Macaddino)

«Il processo per la nascita del Partito Democratico è già avviato.
Le candidature di Enrico Letta e Rosy Bindi hanno evitato che la nascita del Partito Democratico si profilasse e venisse suggellata come una sorta di "fusione fredda" con candidato unico, totalmente partorita dai vertici di Margherita e Pds....

          

 

          

Ing. Calcedonio Iemmola   (fondatore Comitato Provinciale per Letta)

In vista delle primarie per la costituzione del Partito Democratico, ha destato molto interesse e curiosità la nascita del Comitato Provinciale per Letta che a Mazara ha raccolto numerose adesioni. Molti nomi di noti della politica locale, ex sindaci ed ex assessori, ma ancor di più tanta gente comune, soprattutto giovani, che hanno visto favorevolmente la possibilità di un dibattito politico ad li fuori dei rigidi apparati dei partiti tradizionali. L'ing. Calcedonio Iemmola è tra i fondatori di questo comitato. 

           

 

          

Dr. Pino Bianco   (consigliere provinciale)

I Ds sono un partito che ha una storia straordinaria, una storia fatta di grande battaglie e quindi ha sviluppato in tutti questi anni una grande capacità critica nei confronti della cultura dominante, nei confronti delle classe politiche, che soprattutto nel meridione, hanno prodotto il degrado che noi oggi viviamo e osserviamo. E’ chiaro che nel momento in cui questo partito che è un partito aperto al contributo personale di ognuno, si apre al mondo esterno, ci possono essere nuovi contributi che producono serissime ed importantissime discussioni.

           

 

          

Filippo Armato   (consigliere comunale)

Ho partecipato una settimana fa ad una riunione del centro sinistra dove ho messo in evidenza che molto spesso siamo bravi a farci male da soli, perché il centro sinistra potrebbe crescere a dismisura, ma questo non succede perché alcuni personaggi del centro sinistra giocano sempre a disgregare anziché unire.

           

 

       

Vito Martino    (consigliere comunale)

Io non credo di meritare di più, io sono parte integrante di un progetto politico che è quello di Forza Italia. Il fatto che io sia un consigliere comunale non significa essere gerarchicamente inferiori agli altri. Il deputato nazionale ha bisogno del consigliere comunale e quindi ritengo di avere un ruolo assolutamente importante.

          

 
 
 

© Copyright 2001-2007 MEDIBA (Media Communication Software)

Hit Counter