10-06-2009


   


Nicola Cristaldi, plebiscito di consensi personali : 3.511 in più delle liste collegate

Alla fine le primarie all'interno del Pdl le ha stravinto lui: Nicola Cristaldi, politico di grande esperienza con un programma ambizioso e la convinzione di poter conquistare il cuore dei mazaresi. «Questa è una vittoria della città – spiega Nicola Cristaldi - perché è stato ratificato che questa città ha scelto un progetto, con un voto politico di centro-destra ma soprattutto con il sostegno di tanti cittadini che magari hanno optato per i consiglieri comunali di altro schieramento ma che nella scelta del nuovo sindaco della città non hanno avuto dubbi. Questa è testimonianza di maturità della città di Mazara del Vallo. » Sulla possibilità che al ballottaggio l'elettorato di centro-destra che ha votato Scilla possa riversare i voti sulla sua persona risponde :«Il nostro è un progetto che prevede il Popolo della Libertà in prima linea, coloro che votano Pdl voteranno il candidato del Pdl chi non lo fa vuol dire che non fa parte di questo schieramento.» Riguardo invece la possibilità di apparentamenti più o meno alla luce del sole chiarisce:«Non mi sorprendo più di niente, dopo quello che ho visto in questa campagna elettorale può accadere di tutto, ma la mia linea rimarrà quella di vedere quello che succede all'interno della mia squadra, quello che accade fuori non mi riguarda, se mi troverò davanti ad interlocutori credibili ed affidabili sono pronto a discutere e a confrontarmi sul progetto e a valutare i progetti altrui, tutto ciò che è inciucio non mi interessa e mi auguro che anche dall'altra parte si decida di fare altrettanto. » Soddisfatta anche Vinnuccia Di Giovanni che fino alla fine ha atteso i risultati ufficiali dello scrutinio per aver la sicurezza del raggiungimento del ballottaggio a scapito dell’on. Scilla. «Credo – ha affermato Di Giovanni che ha seguito lo spoglio dal suo comitato di via Salemi - che a tale risultato mi abbia condotto il mio modo di essere. Sono stata me stessa, ho condotto una campagna elettorale corretta, in tutta serenità e trasparenza. In questo momento posso solo dire che metà del lavoro è strato compiuto- ha concluso- Stanotte riposeremo in tranquillità per prepararci a quello che sarà il ballottaggio, sicuramente un’altra partita.» Ha accettato il risultato delle urne l’on. Toni Scilla il quale ha affermato: «Abbiamo seguito lo spoglio con tranquillità – ha detto - Non possiamo che prendere atto del successo dell’on. Cristaldi: accettiamo però quello che hanno deciso con il proprio voto i cittadini mazaresi.»  (nasa)




  

Avanti i giovani ! I risultati elettorali decretano il rinnovamento del consiglio comunale con l’ingresso di numerosi giovani consiglieri.

Solo nove delle quindici liste presenti alle Amministrative hanno superato lo sbarramento del 5% previsto dalla legge. La soglia di voti da superare per ciascun lista, considerati i 30.679 voti validi, si è attestata a quota 1.534 voti. A farcela così sono stati, in ordine decrescente, le liste: “Toni Scilla Sindaco” (3.919), Pd (3.748), Pdl (3.423), Udc (2.843), “Intesa Giovani per Mazara” (2.616), “Cristaldi Sindaco” (2.340), “Socialisti per Mazara” (2.164), “Le Ali per Mazara” (1.904), “Liberi” (1.788). A sorpresa non c’è l’ha fatta l’Mpa che ha totalizzato solo 1.325 ma d’altronde già alla vigilia delle votazioni la stessa lista non appariva allo stesso livello degli altri partiti. Altra lista esclusa quella “Ulisse-La Destra”, una sorpresa considerato che alle scorse Amministrative del 2004 la lista “Ulisse” aveva condotto alla vittoria del sindaco uscente Giorgio Macaddino. Fra le liste che hanno sostenuto l’on. Cristaldi, il candidato sindaco che ha raccolto più voti, non avranno nessun rappresentante in Consiglio le liste “Insieme per Mazara” (1.245) e “Casa dei Moderati” (81). Fra quelle che invece hanno appoggiato la dott.ssa Di Giovanni, l’altro candidato sindaco che ha raggiunto il ballottaggio, l’unica lista ad non aver superato lo sbarramento è stata quella formata da Dc e movimento “Marrobbio” (1.099). Infine delusione per Italia dei Valori che come lista ha raccolto solo 962 voti contro li 1515 totalizzati dal suo candidato sindaco il geologo Giuseppe Marino. Aspettando l’esito del ballottaggio, che attribuirà definitivamente 18 consiglieri alla maggioranza che appoggia il nuovo sindaco e 12 all’opposizione, si può già dire fin d’ora che cambierà radicalmente la geografia politica del Consiglio comunale che sarà fortemente rinnovato con l’ingresso fra i suoi scranni di molti giovani alla loro prima esperienza politica. A fronte dei voti di lista dovrebbero essere 18 i già sicuri consiglieri comunali. Il primo degli eletti, che ha così confermato quanto avvenuto nel 2004, è stato ancora una volta Pietro Marino (Lista “Toni Scilla Sindaco”) con 458 voti, sarà lui a presiedere la prima seduta consiliare. A seguire Davide Titone (Lista “Giovani per la Città”) 432, Francesco De Blasi (Pd) 408, Gioacchino Emmola (Pd) 363, Gaspare Genna (“Toni Scilla Sindaco”) 348, Giovanni Iacono (Udc) 333, Cesare Gilante (“Le Ali per Mazara”) 332, Teresa Diadema (Pd) 325, Di Liberti Francesco (“Cristaldi Sindaco”) 322, Luppino Domenico (Pdl) e Valeria Alestra (Udc) 309, Vito Vassallo (“Toni Scilla Sindaco”) 294, Pietro Ingargiola (Pdl) 292, Jose Calafato (“Cristaldi Sindaco”) 278, Vito Gancitano (“Liberi”) 272, Nino Zizzo (Pdl) 258, Vito Foderà (“Giovani per la Città”) 253, (Pietro D’Angelo (“Socialisti per Mazara”) 224. Lunga la lista dei grandi esclusi, molti dei quali già consiglieri comunali uscenti ma che potrebbero rientrare a seguito del risultato del ballottaggio. Fra questi vi è l’attuale presidente del Consiglio comunale Franco Crocchiolo, candidato nel Pd, che ha totalizzato 307 voti, sempre nel Pd i consiglieri comunali uscenti Giacomo Mauro (313), Pasquale Safina (287) ed Anna Certa (192). Fuori anche gli attuali assessori Filippo Armato (271), Filippo Mirasolo (125), Franco Marzucco (78), Pietro Fiorentino (85). Delusione anche per i consiglieri comunali uscenti Vito Ballatore (185) dei Socialisti per Mazara. Un discorso a parte per Vito Billardello (334 voti ) che però ha pagato il mancato raggiungimento del quorum da parte dell’Mpa. Debacle invece per l’attuale vicepresidente del Consiglio comunale Nicolò Asaro che nella lista “Cristaldi sindaco” ha raccolto solo 96 voti. Altri attuali consiglieri comunali però esclusi: Danilo Di Maria, Andrea Pinta, Gaspare Clemense, Filippo Mannone, Vito Asaro, Vito Di Simone, Giuseppe Giordano, Giuseppe Di Gregorio ed Antonino Orlando e Filippo Gabriele. [fonte La Sicilia]  (fm)




L’On. Scilla: “Accetto e rispetto la volontà popolare”.

Da poche ore si è concluso lo spoglio elettorale che ha visto impegnati i cittadini di Mazara del Vallo nella scelta del nuovo sindaco e dei consiglieri comunali. L’On. Toni Scilla, con i suoi 8.468 voti non ce l’ha fatta. “ Accetto e rispetto la volontà popolare, ho partecipato a queste elezioni amministrative consapevole delle mie possibilità e adesso prendo atto dello scenario che si apre su Mazara, mi congratulo con i due candidati che passano alla fase del ballottaggio auspicando al risultato migliore per la mia città”. Questa la dichiarazione dell’On. Scilla. “Proseguirò nel mio impegno a tutela degli interessi dei miei concittadini continuando a ricoprire energicamente il ruolo di Deputato Regionale”.




  

Comunicato del candidato a sindaco dell’IDV dott.G. Marino

Mi preme ringraziare tutti i cittadini mazaresi che hanno preferito votarmi e scegliere l’IDV in questa competizione elettorale. Abbiamo prospettato agli elettori la possibilità di “un’altra politica” basata sui contenuti, sull’incontro personale della gente, sulla semplicità e chiarezza sia delle nostre idee sia delle persone proposte. Il risultato ottenuto, pur nell’amarezza di non avere conseguito una rappresentanza in consiglio comunale, è senz’altro molto lusinghiero sia sul piano personale sia politico. Lo è, a maggior ragione, se paragonato alle forze in campo, alla giovane esperienza dell’IDV e ai risultati conseguiti anche dalle altre liste, alcune delle quali molto più titolate, sul piano politico, della nostra. Siamo qui e questo nostro risultato non rappresenta una linea d’arrivo ma una nuova partenza per l’affermazione dei veri valori e di una nuova politica in questa città.

 

 

Un piano di zona di 2,6 milioni di euro contro povertà ed emarginazione

«Quattro aree di intervento per una spesa complessiva di circa 2.635.000 euro». Ecco in breve cosa sarà il Piano di Zona 2010/2012 del Distretto D53 Mazara, comune capofila, Salemi,Vita, Gibellina presentato al Comune. Ad illustrare il Piano, il primo in Sicilia, approvato il 27 maggio dal Comitato dei sindaci del Distretto, è stata la coordinatrice dei servizi, Micol Contiliano. La prima area tematica è relativa alle intervento contro le povertà ed emarginazione sociale attraverso il progetto «Insieme con dignità« rivolto a 120 persone (spesa, 639.00 euro). La seconda area riguarderà gli anziani con il servizio «Non più soli«, progetto rivolto a 180 ultra 65enni (603.434 euro). La terza area tematica si interesserà di disabilità con due progetti, uno relativo all’assistenza a circa 8 disabili psichici (spesa 97.122), l’altro progetto si intitola «E siamo noi» con l’apertura di due centri socio-ricreativi che avranno la possibilità di accogliere fino a 40 disabili (460.877 euro). L’ultima sfera di intervento interesserà l’area minori-immigrati- famiglia e giovani (732.414 euro). Quest’ultimo ambito prevede l’attivazione di un centro di aggregazione per situazioni di disagio o di emarginazione fra i 12 e 16 anni. Un’altra azione sarà garantita dal progetto «Mamma cresci con me» per favorire un sistema relazionale stabile fra genitori e figli, autoctoni e stranieri. «Il percorso di costruzione del piano di zona è stato complesso ma altamente produttivo - ha detto la dott.ssa Contiliano - Ai lavori programmazione e costruzione del Piano hanno partecipato vari soggetti istituzionali e non come le scuole, le associazioni, le cooperative oltre che i servizi sociali e socio-sanitari territoriali. Di certo questa programmazione non può configurarsi come esaustiva di tutti bisogni del territorio, infatti le risorse finanziate si connotano come aggiuntive alla spesa sociale già pianificata dai singoli comuni. La definizione di tale programmazione apporterà premialità finanziarie aggiuntive che potranno essere investite in altre azioni e servizi per i cittadini». Caterina Agate, assessore comunale alle Politiche Sociali, ha dichiarato: «Chi oggi fa campagna elettorale denigrando quanto finora prodotto lo fa in malafede o on conosce le esigenze del territorio. Mi auguro che il prossimo sindaco possa continuare il lavoro». Infine il direttore dell’Asp, Vittoriano Di Simone, ha sottolineato: «Se questo Piano ha preso forma è solito grazie al merito di diverse donne le quali hanno mostrato un particolare sensibilità alle diverse problematiche sociosanitarie». [fonte La Sicilia]  F. M.




  

Il sequestro «Bucaneer» tanta ansia in casa Mulone

«La Farnesina ci ha più volte rassicurato che i marittimi stanno bene ed hanno cibo ed acqua a sufficienza». Così Giovanna Giacalone, moglie del marittimo mazarese Pasquale Mulone, membro dei sedici uomini dell’equipaggio del rimorchiatore «Buccaneer» che si trova in mano ai pirati somali dallo scorso 11 aprile e ancorata al largo di Las Qorey, villaggio di pescatori nel Puntland. L’altra notte è scaduto l’ultimatum di 48 ore. I pirati avevano rinnovato la loro richiesta di riscatto, 2 milioni di euro, per liberare i sedici marittimi (10 italiani, 5 rumeni ed un croato) minacciando che alla scadenza dell’ulteriore ultimatum avrebbero intrapreso azioni di violenza contro gli stessi membri dell’equipaggio del rimorchiatore di proprietà della Micoperi di Ravenna. La signora Giacalone ha ribadito ancora che le disperate dichiarazioni fornite da Mario Iarloi, comandante del Buccanerer, sarebbero state «guidate» dagli stessi pirati per convincere il Governo Italiano, che ha finora dimostrato molta intransigenza chiedendo un rilascio incondizionato, ad avviare le trattative per concludere la vicenda. «Riceviamo due volte al giorno telefonate dalla Farnesina - ha sottolineato la moglie di Pasquale Mulone - certo ultimamente l’attenzione della politica e dei mass media locali e nazionali si è molto allentata. Non mi risulta neanche che nessuno dei politici impegnati in campagna elettorale abbia ricordato il dramma che stiamo vivendo. Io ed i miei tre figli aspettiamo sempre che da un momento all’altro arrivi una bella notizia». [fonte La Sicilia]  FRANCESCO MEZZAPELLE




 

Ci sono i fondi per l’ospedale «Abele Ajello». L’annuncio arriva dall’assessore regionale alla Sanità. Russo presenta anche altre novità e il «Teletac»

«Sono stati sbloccati i fondi per l’ammodernamento dell’Ospedale». Ad annunciarlo è stato l’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo dopo aver ricevuto rassicurazioni dal Ministero della Sanità. «Mazara avrà l’ospedale che merita - ha detto Russo - La richiesta di circa 26 milioni di euro per la ristrutturazione dell’Abele Ajello è stata giudicata meritevole finanziamento dal viceministro Fazio il quale ha elogiato la legge relativa al sistema sanitario regionale. Il finanziamento servirà anche a dare piena applicazione al «cardiosea-project», avviato dall’Unità di Cardiologia, e che permette il soccorso, attraverso mezzi telematici, di marittimi colpiti da problemi cardiaci». L’assessore Russo ha poi annunciato un’altra novità: «L’ospedale insieme con il Sant’Antonio di Trapani e il Nagar di Pantelleria sarà collegato tramite il sistema Teletac con gli ospedali palermitani del Civico e di Villa Sofia, due centri di eccellenza, che consentirà di effettuare telematicamente gli esami tac senza inutili spostamenti». Così l’assessore Russo si è impegnato per il recupero delle somme che servirebbero a risollevare le sorti di un ospedale, qual è quello mazarese, che, da punto di riferimento per i soccorsi relativi al terremoto che nel 1968 sconvolse la Valle del Belice, progressivamente negli ultimi anni è andato via via impoverendosi sia dal punto di vista strutturale ed umano. Un esempio è quello dal Pronto Soccorso che, nonostante la crescente domanda di prestazioni, negli ultimi anni ha subito dimezzamenti del suo personale e negli investimenti relativi a nuove strumentazioni. Ma il problema riguarda anche altri reparti, non ultimo quello di Chirurgia che rischia la chiusura per mancanza di personale. [fonte La Sicilia]  F. M.



  
  

Mazara del Vallo: buyers britannici alla scoperta del pescato mazarese 

Mazara del Vallo accoglie una delegazione del Regno Unito, giunta in città per conoscere il valore e apprezzare le qualità del pescato mazarese

Nell’ambito del programma di promozione della produzione ittica e della valorizzazione dei prodotti del pescato di Mazara del Vallo, promosso dal Comune, è giunta in città una delegazione estera proveniente dal Regno Unito, composta da 6 buyers e due giornalisti delle testate “Fishing News International” e “Specialty Food Magazine”. A far parte della delegazione, anche, Kit Smith, responsabile del desk informativo a Londra. L’iniziativa si colloca all’interno del progetto di promozione del pescato mazarese, finanziato dalla Comunità Europea, che ha come obiettivo: la promozione e la commercializzazione delle risorse ittiche tradizionali e il rilancio della pesca, attraverso la creazione di un’immagine coordinata del prodotto conseguendo importanti obiettivi di vendita. Il progetto prevede l’attuazione di un programma di promozione commerciale dei prodotti ittici mazaresi finalizzati all’interscambio commerciale in Italia ed all’Estero. La funzione della promozione commerciale rappresenta un importante contributo per passare da una impostazione tradizionale dell’attività dell’impresa ittica sul mercato ad una gestione strategica dell’impresa in grado di rafforzare il livello di apertura, con l’internazionalizzazione dei prodotti e il raggiungimento di nuovi mercati.
Stando alla difficile situazione del momento questo tipo di progetti si rendono necessari per riscattare un settore trainante dell’economia siciliana. Attraverso azioni d’intervento mirate, infatti, si vuole elevare il grado di notorietà del prodotto ittico, rafforzando l’idea di qualità, genuinità e naturalezza del prodotto nel consumatore. Le iniziative promozionali del progetto sono concepite, anche, al fine di sviluppare un concetto del pescato mazarese consono alle tradizioni culturali del territorio. Un tour di due giorni vede impegnata la delegazione, giunta oggi a Mazara, in una serie di visite guidate presso alcune aziende della città. Poiché l’iniziativa intende promuovere il settore agroalimentare i senso ampio, domani sera la delegazione estera sarà partecipe ad una cena di gala presso Relais Angimbè di Segesta, che per l’occasione proporrà un menù a base di prodotti tipici della Sicilia.

 

 

Mazara- Timisoara: missione estera degli operatori ittici in Romania 

Una delegazione di operatori commerciali del settore pesca di Mazara del Vallo, a partire da oggi fino all’11 giugno, si troverà impegnata in una missione commerciale in Romania, nella città di Timisoara. I rappresentanti del settore ittico mazarese parteciperanno domani, presso la Camera di Commercio locale, ad un convegno sul significato di questa missione. Una serie d’incontri e visite presso aziende consentiranno di venire a conoscenza di nuove realtà ma soprattutto delle peculiarità del mercato estero. Ciò consentirà agli imprenditori locali di fissare degli appuntamenti mirati con i buyer, con le agenzie d’importazione e i grossisti interessati ad acquistare il prodotto ittico mazarese.
L’obiettivo della missione Timisoara – Mazara è quello di mettere in contatto gli operatori locali con i mercati esteri per promuovere accordi di partnership fra imprese locali ed importatori stranieri ed incrementare il volume degli scambi commerciali e quindi dell’export del prodotto mazarese.
La missione si colloca nella seconda fase del progetto di promozione del pescato mazarese, finanziato dalla Comunità Europea, promosso dal Comune, con l’intento di aumentare il consenso degli operatori del settore e il loro coinvolgimento, diventando essi stessi protagonisti di un settore in evoluzione; promuovere le attività e i prodotti degli operatori locali per potenziarne e incoraggiarne la produzione e la commercializzazione, sperimentando, anche, forme di aggregazione orizzontali e verticali nelle politiche di marketing e promozione con la possibilità di nascita di nuovi tavoli di concertazione e cooperazione internazionali tra i diversi produttori ittici.

 

 

 

La Fondazione Banco di Sicilia aderisce al Distretto Produttivo della Pesca-Cosvap

Si arricchisce la compagine sociale del Distretto Produttivo della Pesca-Cosvap di Mazara del Vallo. Il Consiglio d’Amministrazione dello stesso Distretto ha dato parere favorevole alla adesione di nuovi associati. Fra i nuovi soci tre imprese della filiera ittica siciliana: “Koinè Fish Trading Srl” di Agrigento (azienda di trasformazione); “Alta Marea Srl” di Agrigento (azienda di trasformazione); “Tutto Mare Srl” di Catania (azienda di servizi); “Testa Giuseppe Snc” di Catania (società armatrice). Ma la più significativa adesione, che sicuramente va a rafforzare il ruolo di prestigio del più importante Distretto siciliano, è quella della Fondazione Banco di Sicilia presieduta dal prof. Gianni Puglisi. Nata nel dicembre del 1991, la Fondazione Banco di Sicilia si pone come scopo prioritario quello di favorire la crescita sociale, culturale ed economica della Sicilia. La Fondazione opera quotidianamente per sviluppare il patrimonio dell'Isola, valorizzare i beni culturali, supportare l'educazione, incentivare la ricerca scientifica, stimolare lo sviluppo sostenibile e, non ultimo, promuovere azioni di solidarietà.  Lo stesso prof. Puglisi parteciperà ai lavori dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, organo tecnico-scientifico istituito in seno al Distretto della Pesca, che si terranno a Mazara del Vallo i prossimi 23 e 24 giugno.



  

Stage formazione Animatori Turistici

Arriva a Mazara del Vallo il primo stage per la formazione di Animatori Turistici, organizzato dalla "Ossoanimazione" se.ter. s.a.s. di Partinico in collaborazione con l'Associazione Socio-culturale e Universitaria "Laboratorio Italia" di Mazara del Vallo e il Centro studi A. Manzoni sempre di Mazara. Lo stage avrà inizio giorno 15 giugno presso l'hotel Ruggero II a Mazara. Le iscrizioni sono aperte e si concluderanno nella stessa giornata del 15 previa prenotazione telefonica al 3284687380. Al corso sono ammessi ragazzi e ragazze di età superiore ai sedici anni. Il costo dello stage è di 25€ compreso di assicurazione sugli infortuni; è previsto che i partecipanti seguano 16 ore di lezione in aula e 48 ore di stage in una delle strutture turistico-alberghiere convenzionate con la Osso Animazione intestataria dell'evento; A conclusione verrà rilasciato attestato di partecipazione e qualifica conseguita. Per ulteriori info si possono chiamare i numeri 328/4687380 o 320/9745728 oppure www.ossoanimazione.it



  

Mazara, “Riciclo a scuola”: premiata i più virtuosi

Tre targhe ricordo sono state consegnate dall’Autorità d’Ambito Belice Ambiente Spa ai bambini del 4° circolo didattico di Mazara del Vallo, protagonisti del progetto intercurriculare “Che bello riciclare con mamma e papà”. Ad essere premiati, durante una cerimonia al teatro Rivoli, sono state le classi prima C e terza A del plesso “G.B.Quinci” e la quinta A del plesso “A.R.Marino”, che, rispetto all’intero circolo didattico, hanno conferito maggiori quantità di rifiuto differenziato. A premiare i bambini, sul palco sono saliti Franco Nicosia, responsabile unico del procedimento del Piano di Comunicazione dell’Autorità d’Ambito e Maria Galuffo, addetta al progetto di formazione per le scuole.



 

Direzione Didattica II Circolo “A. Castiglione” 

Nei giorni scorsi si è svolta la manifestazione finale a conclusione dei progetti P.O.N. : “Scienze in classe”, le Tlc in classe”, “ABCinema”, “Imparo con il PC”, “Amico PC”, “Io e il mondo intorno a me”, “Esprimersi con il corpo”, “Vivere la propria città”. Progetti attuati dalla Direzione Didattica II Circolo “A. Castiglione” di Mazara del Vallo per l'anno 2008/2009



  

Al via “Mare Sicuro 2009” 

Venerdì 12 giugno 2009 alle ore 10.00, presso la Sala Conferenze della Capitaneria scrivente, il Comandante Capitano di Fregata (CP) Giuseppe Sarchese terrà una conferenza stampa in merito all’operazione “Mare Sicuro” relativa alla stagione estiva 2009. 

 

Piero Di Giorgi presenta l’ultimo libro 

Venerdì 12 giugno 2009 alle ore 21.00, presso l’Atrio del Seminario Vescovile sarà presentato l’ultimo libro di Piero Di Giorgi “Dalle oligarchie alla democrazia partecipata”. Introdurrà e coordinerà Dino Levi, ne parleranno con l’autore Rita Borsellino e Giuseppe Camporeale.

  

 

 

Salvatore Piccione ha partecipato all’ecomaratona di 44 Km.

Un’ altra grande impresa è stata portata a termine dall’atleta del Gruppo sportivo atletica Mazara, Salvatore Piccione, oltre alle 5 maratone e una cento chilometri effettuati quest’anno, domenica 7 giugno ha disputato l’ecomaratona a Polizzi Generosa, una gara dalla distanza di 44 chilometri con partenza a Polizzi 700 metri sul livello del mare e con passaggio a monte San Salvatore 1920 metri a Piano Battaglia. Intervistato, Piccione ha espresso molta soddisfazione per aver completato per la seconda volta la gara, migliorando il tempo personale su questo percorso di 15 minuti, anche se le difficoltà sono state enorme per la giornata afosa e temperature elevate. Il tempo finale è stato 6 ore e 42 minuti.



  

I risultati del campionato italiano assoluti di scherma

In pedana a Tivoli i Campionati Italiani Assoluti con i migliori atleti italiani che si sono contesi il titolo di Campioni D'Italia Assoluti. Nella sciabola femminile ottimo 3° posto dell'atleta Loreta Gulotta in forza alle Fiamme Gialle ma allenata dal maestro Antero Gianfranco della Mazara Scherma A.s.d. La ragazza oroginaria di Castelvetrano ma nata schermisticamente a Mazara del Vallo, conferma il suo ottimo stato di forma fisica. In meno di un mese, infatti, le atlete di interesse nazionale come Loreta Gulotta, sono state impegnate all'estero in competizioni importanti come gli Europei ed i Mondiali. Dopo un superbo 3° posto ai Campionati Europei Under 23 in Germania; un 4° posto ottenuto ai Campionati Mondiali a Squadre a TIANJIN in CINA, è arrivato anche il podio nella competizione italiana più importante della stagione agonistica assoluta. Gli ottimi risultati dell'atleta non fa altro che accellerare e ben sperare per il cammino verso le Olimpiadi di Londra 2010. I complimenti più sinceri per gli ottimi risultati e per gli sforzi mostrati durante gli allenamenti sia all'atleta Gulotta che al maestro Antero della Mazara Scherma A.s.d.

 

  

Hit Counter